Fandom

Osservatorio sul Terzo Settore Wiki

Fondazione Banco Alimentare

327pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi
Logo della Fondazione Banco Alimentare

La Fondazione Banco Alimentare è una Onlus a carattere nazionale che si occupa della raccolta e della distribuzione da enti pubblici e privati delle eccedenze alimentari da affidare agli enti caritativi sparsi sul territorio che supportano un'attività assistenziale verso le persone più indigenti che, secondo le statistiche del 2005 hanno raggiunto solo in Italia sette milioni di unità.

Nato in Italia nel 1989 per iniziativa di monsignor Luigi Giussani, fondatore del movimento Comunione e Liberazione, e di Danilo Fossati - all'epoca patron dell'azienda alimentare Star - il Banco Alimentare è affiliato alla Compagnia delle Opere di Milano ed è presieduto da don Mauro Inzoli.

La sua sede centrale è in Lombardia, a Milano e a Muggiò (centro raccolta regionale) ma sul territorio sono operanti sedi convenzionate distaccate in diciannove regioni.

Al Banco Alimentare - che fa parte della Fédération Européenne des Banques Alimentaires - si è affiancato da alcuni anni un Banco Farmaceutico.

Finalità e dati in dettaglioModifica

Basata sul concetto di dono e condivisione, l'attività del Banco Alimentare - di cui esistono esperienze analoghe in tutta Europa ed anche negli Stati Uniti - si estrinseca nella raccolta - che avviene anche attraverso l'AGEA, la speciale Agenzia Generale per le Eccedenze Alimentari - delle eccedenze di produzione alimentare agricola e industriale (specificatamente riso, pasta, olio d'oliva, latte).
Tali eccedenze vengono poi redistribuite agli enti caritativi (prevalentemente centri d'ascolto parrocchiali, associazioni di recupero dalle tossicodipendenze, emanazioni dei comuni operanti nell'ambito dello stato sociale) nelle quantità rapportate alle persone assistite.

Ad affiancare l'intero progetto - di tradizione cattolica ma al quale danno il loro supporto anche esponenti della società civile - sono poi una serie di manifestazioni - concerti, mostre, ecc. - a supporto dell'attività di volontariato e raccolta fondi per sostenere lo svolgimento dell'attività.

Sottoposta a rigorosi controlli in termini di sicurezza alimentare (legge HCCP), l'opera del Banco Alimentare si avvale prettamente dell'attività di volontariato (il personale che, a tempo pieno, opera dietro compenso è una minima parte) atta a mettere a punto ogni fase della filiera alimentare: dalla raccolta, alla conservazione e sicurezza, fino alla movimentazione e trasporto degli alimenti da e verso i magazzini decentrati.

Solidarietà in campo alimentareModifica

La storia dei banchi alimentari ha iniziato a fine anni sessanta quando a Phoenix, Arizona, nasce la St. Mary's Food Bank. A fondarla è John Van Hengel, filantropo, il quale inizia a distribuire ai bisognosi il cibo non venduto e destinato alla distruzione da parte di negozi e ristoranti. Da allora negli USA sono sorte più di duecento Food Bank.

Il modello statunitense è stato poi adottato anche in Europa, dove i banchi alimentari esistono sono oltre centocinquanta, suddivisi in dodici paesi (Italia, Grecia, Spagna, Portogallo, Francia, Svizzera, Belgio, Lussemburgo, Irlanda, Polonia, Lettonia, Ucraina).

In Italia il primo magazzino del Banco Alimentare, aperto nel 1989, era situato a Meda, in provincia di Milano, e misurava settecento metri quadrati. Ad inizio anni novanta le aziende che collaboravano al Banco ammontavano a dieci; trenta erano le associazioni convenzionate. Negli anni seguenti si è avuta poi la nascita delle altre sedi italiane in quasi tutte le regioni (alcune delle quali gestiscono più magazzini).

La Colletta alimentare Modifica

Nell'ultimo sabato del mese di novembre si tiene dal 1997 la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. In questo giorno in molti supermercati di tutta Italia è possibile fare la spesa per i più bisognosi acquistando prodotti destinati specialmente all'infanzia, ma non solo, e consegnandoli alle squadre di volontari posti all'esterno del punto vendita.

Sorta nel 1987 in Francia, la Colletta alimentare si è via via espansa in tutti i paesi in cui è presente un Banco Alimentare. Dalle quasi 1.700 tonnellate raccolte nel 1997, anno della prima Colletta italiana, si è passati a 8.100 tonnellate nella giornata del 26 novembre 2005 e a 8.950 tonnellate nella giornata del 25 novembre 2006.

L'impegno all'esteroModifica

Il Banco Alimentare ha collaborato dalla fine degli anni novanta a numerose missioni all'estero, fra cui quella destinata ad assistere i profughi del Kosovo.

Collegamenti esterniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale