FANDOM


Il food sharing e la cucina condivisa è un tipo di distribuzione alimentare, nato principalmente a Cuba, in Venezuela e in precedenza nei paesi comunisti, che aveva come principale scopo oltre alla nutrizione, la creazione del senso comunitario e l'indottrinamento politico dei commensali.

In Germania è nato verso la fine del 2012 "foodsharing.de" un sito dove si può segnalare la presenza di cibo in più (ad esempio una colomba o torta di compleanno che non verrà mangiata intera, cioccolata o dolci non gradite dalla persona che li ha ricevuti in egalo, frutta o uova comprate in eccesso perché in offerta, ma che presto andranno a male, ecc.)

Nell'ambito dell'ecologismo la condivisione degli alimenti potrebbe servire sia per l'indottrinamento ecologista, che per la diffusione del vegetariamismo e veganismo, che per la migliore gestione degli alimenti, con meno sprechi sia di cibo che dell'energia necessaria per conservare gli alimenti che per cuocerli.

Food-sharing

Logo del sito del sito originale di foodsharing.de.

Caratteristiche della cucina condivisa Modifica

Tipicamente in ogni palazzina o complesso abitativo, si trovano una o più persone con le attitudini e la volontà di cucinare per altre persone.

In Venezuela queste persone ricevono in regalo dallo stato capienti frigoriferi (che vengono riempiti con cibo donato dallo stato) che essendo nuovi e rimanendo strapieni hanno la migliore efficienza energetica per chilogrammo di cibo conservato. Invece di avere molti frigoriferi più o meno pieni (o piuttosto vuoti) che sprecano energia, si ha la massima efficienza energetica. Nelle altre case si tengono soltanto piccoli frigoriferi per l'acqua potabile e per il latte della prima colazione.

Vantaggi Modifica

  • Le persone non deputate a cucinare, invece di dover cucinare e lavare i piatti possono dedicarsi ad altri compiti: efficientamento energetico degli edifici, manutenzione, assistenza sanitaria agli anziani presenti, vigilanza dei bambini in piccoli asilo nido negli stabili.
  • Risparmio energetico: oltre che nella conservazione anche nella cottura, una sola pentola grossa disperde meno energia.
  • Risparmio del cibo: in una grossa comunità, la variabilità dell'appetito tende a diventare una costante (ad esempio in base a disturbi di salute minori, a inappetenza, o a semplici questioni di gusto, in una comunità di tre persone, ogni tanto uno dei commensali potrebbe rifiutare un pasto, con il risultato che in quella occasione si getterebbe via ben il 33% del cibo. In genere, in Italia circa il 30% del cibo prodotto viene gettato nella pattumiera [1].
  • Riduzione dei rifiuti, soprattutto della parte utile al compostaggio (i rifiuti umidi, che pochissime amministrazioni locali praticano e che di solito finisce in discarica, forse per l'eternità.

Integrazione con altre forme di vita Modifica

La cucina condivisa è tipica delle comunità istituzionali, dove genera un senso di comunità, che rompe l'isolamento dell'individuo e in genere lo porta a vivere in armonia con colleghi e compagni, attenuando il senso di competitività tipico del capitalismo. In questo il food sharing dovrebbe superare l'anonimato delle mense aziendali, scolastiche, e universitari, e avvicinarsi ai refettori di conventi, dove si prega, si ringrazia Dio e si entra in comunione spirituale con i confratelli.

Le cucine condivise possono essere d'aiuto allo small house movement (includendo le microcase, il micro-appartamento, la casa-container e l'hotel a capsule), dove spesso c'è posto soltanto per un piccolo frigorifero (metà di quello normale), due fornelli elettrici, un tostapane e un forno a microonde.

NoteModifica

  1. Sprechi alimentari, in Italia ogni anno sono 10-20 milioni di tonnellate

Collegamenti interni Modifica

Collegamenti esterni Modifica

Fonti Modifica

Avvisi Modifica

* Io preparo e cucino falafel a casa per chi le vuole. Sto in Roma, Via Cassia. 3319994519 --REDTURTLE 15:26, 22 apr 2013 (EDT)



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale