FANDOM


20110203141211-images.jpg

Foto


Mary Richmond (Belleville (Illinois), 1861 – 1928) è stata un'assistente sociale statunitense.

È considerata una delle pioniere nella storia dell'assistenza sociale[1][2]. Il suo libro Social diagnosis del 1917 è ritenuto un'opera chiave per lo sviluppo del cosiddetto "social work"[2].

BiografiaModifica

Scomparsi i suoi genitori, quando era molto giovane, Mary Richmond fu costretta a vivere con la nonna e le zie a Baltimora, nel Maryland. Sua nonna era un'attivista delle suffragette, ben nota per essere una spiritualista e una radicale. Crebbe in un ambiente costantemente animato da dibattiti sul voto femminile, da convinzioni politiche e sociali e dallo spiritismo, che sviluppò le sue capacità di pensiero critico e un atteggiamento di attenzione verso i poveri, i bisognosi e i disabili.

Poiché la nonna non credeva nel sistema scolastico tradizionale, la Richmond fu educata a casa fino all'età di undici anni e solo dopo fu iscritta a una scuola pubblica. In casa si dedicò a letture politiche, e fu per lo più un'impegnata autodidatta. Si diplomò a sedici anni e andò a vivere con una delle sue zie a New York fino a quando ella si ammalò gravemente, lasciando Mary da sola e in povertà.

Due anni dopo tornò a Baltimora e lavorò per diversi anni come contabile, divendo estremamente coinvolta con la Chiesa Unitaria e sviluppando buone competenze sociali. Nel 1888 presentò domanda per un lavoro come assistente tesoriere presso la Charity Organization Society (COS), un'organizzazione presente in diverse città statunitensi che fu la prima a sviluppare una professione strutturata di assistente sociale, forniendo servizi ai poveri, ai disabili e ai bisognosi. Il suo coinvolgimento in questa organizzazione determinò il suo contributo nel lavoro sociale.

OpereModifica

  • The Good Neighbor in the Modem City, 1907
  • Social diagnosis, 1917
  • What is Social Casework? An Introductory Description, 1922

Note Modifica

  1. Costanza Marzotto, Per un'epistemologia del servizio sociale: la posizione del soggetto, FrancoAngeli, Template:Data, p. 138. 9788846441850
  2. 2,0 2,1 Bruno Bortoli, I giganti del lavoro sociale: grandi donne (e grandi uomini) nella storia del welfare (1526-1939), Edizioni Erickson, Template:Data, pp. 185 e ss..

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Fonti Modifica




Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale