FANDOM


Il SaMiFo (Salute per Migranti Forzati) è un servizio sanitario riservato a richiedenti asilo e rifugiati nato dalla collaborazione tra l'Associazione Centro Astalli e l'Azienda di Sanità Pubblica ASL RM A. Il servizio è stato avviato nel 2007 e svolge la propria attività nella sede definitiva dell'ASL di via Luzzatti dal giugno 2008. Obiettivo del progetto è assicurare che l'accesso al diritto alle cure sia garantito, accompagnando l'utente nello svolgimento delle mansioni burocratiche come l'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale e, soprattutto, cercando di offrire un'assistenza medica concreta e rispondente alle problematiche di persone provenienti da contesti geografici e culturali molto diversi, che hanno spesso alle spalle storie di vita drammatiche. L'iscrizione è un momento importante per informare l'utente in merito alle modalità di accesso al servizio e per risolvere tempestivamente eventuali difficoltà che possono insorgere nel relazionarsi con il servizio pubblico. L'assistenza psicologica e psichiatrica è particolarmente rilevante, soprattutto per le vittime di tortura, che rappresentano quasi la metà degli utenti complessivi. A queste persone, estremamente vulnerabili, il SaMiFo offre tra l'altro il servizio di medicina legale per la certificazione delle violenze subite. Gli operatori e i mediatori che lavorano all'interno del SaMiFo fanno parte del personale del Centro Astalli, mentre i medici sono in parte volontari, in parte messi a disposizione dalla ASL. Inoltre ci si avvale della collaborazione dei volontari e, grazie a un accordo con la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma, di alcuni tirocinanti. Oltre al personale qualificato e chiamato a facilitare il più possibile il buon esito dell’incontro, a volte non semplice, tra paziente e medico, il progetto si avvale anche della presenza di un comitato scientifico, composto da esperti del privato sociale, del servizio sanitario pubblico e dell’Università, che promuove periodicamente attività di sensibilizzazione, formazione e informazione sul tema dei migranti forzati. Il servizio offerto dal SaMiFo è oggi un punto di riferimento per centinaia di uomini e donne richiedenti asilo, rifugiati e vittime di tortura che si recano quotidianamente presso gli ambulatori di medicina generale, psichiatria, psicologia, ginecologia e medicina legale.

Collegamenti esterniModifica

http://www.centroastalli.it/progetto-SaMiFo.366.0.html

http://www.aslromaa.it/auslrma/index.php/assistenza-cittadini-stranieri/796-centro-samifo-salute-migranti-forzati

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale